Preparazione Atletica nel Ju Jitsu Fighting System

Analisi della prestazione atletica nel Fighting System

Il Jiu Jitsu Fighting System rappresenta uno sport marziale molto impegnativo sotto il profilo atletico oltreché tecnico. Esso  necessita di velocità, equilibrio ed elasticità per sferrare pugni e calci; di forza e resistenza muscolare per la parte di lotta in piedi e a terra.

Dalla scomposizione approssimativa dei 3 min di combattimento possiamo determinare  i tempi delle varie necessità energetiche necessarie. La prima fase potenzialmente potrebbe durare per tutto l’incontro, ma generalmente dura dai 10 ai 40 secondi prima che gli atleti passino alla fase di lotta o che per qualche motivo l’arbitro interrompa momentaneamente l’incontro, come per esempio a seguito dell’uscita dall’aria di gara di uno dei due contendenti. In questa fase gli atleti devono possedere velocità, elasticità, precisione nei movimenti e la capacità di lavorare ad alte frequenze cardiache. La seconda e la terza fase hanno solitamente una durata complessiva che varia tra i  venti secondi e un min, qui gli atleti devono possedere la capacita di mantenere e variare le prese sul kimono dell’avversario, esprimendo quindi un determinato livello di forza nei secondi che precedono una proiezione dove esprimeranno un picco massimo di potenza, proseguendo nella lotta a terra la dinamica dal punto di vista di prestazione atletica è quasi identica. Anche nella seconda e nella terza fase si possono registrare picchi elevati di frequenza cardiaca. Trascorso il tempo statistico preso in considerazione l’arbitro interrompe l’incontro, per esempio dopo un immobilizzazione o dopo una finalizzazione, facendo ripartire gli atleti dalla prima fase di combattimento.

Dato che la preparazione atletica assume una sempre maggiore importanza nelle gare moderne, gli allenatori/Personal Treiner devono tener conto di questi presupposti.

 Risulta opportuno quindi analizzare in dettaglio sia gli aspetti metabolici chiamati in causa che le diverse tipologie di forza che l’atleta deve possedere per ottimizzare il combattimento.

 

 

Sistemi energetici

 

 

Forza fisica nel Ju Jitsu:

La forza potrebbe avere varie definizioni in relazione al profilo della prestazione fisica richiesta. I tipi di forza che riguardano l’atleta di ju jitsu sono: Forza Massima, Forza Esplosiva, Forza Resistente.  

 

  • FORZA MASSIMALE - è il tipo di tensione più elevato che il sistema neuromuscolare può realizzare mediante contrazione per tempi brevissimi e con il 100% del Carico Massimale.     

  • FORZA ESPLOSIVA - è la capacità di vincere una resistenza con altissima velocità di contrazione. La prestazione si realizza in tempi ridottissimi come nel caso del sollevamento pesi olimpico. Nel nostro caso la forza esplosiva si manifesta in una proiezione, in un calcio o in un pugno.

  • FORZA RESISTENTE - è la capacità organica di sostenere la fatica muscolare in prestazioni di lunga durata . 

 

Risulta quindi evidente che la forza gioca un ruolo importantissimo nel combattimento del Ju Jitsu, sia nelle fasi di percussione che di lotta, si pensi solo all’esplosività necessaria per sferrare un calcio o alla forza per proiettare l’avversario a terra o per finalizzare con strangolamento o leva articolare.

 

 

Scrivi commento

Commenti: 0